“Vico’s Party” …

Festa a Vico – Odissea nello Sfizio – Giugno 2011 – Vico Equense [Na].

Ore 20.30 [in ritardo ovviamente] io e le mie colleghe, amiche, fotografe, food bloggers, giornaliste e chi più ne ha più ne metta [anche se eravamo solo tre] ci scapicolliamo tra le curve della Costiera Amalfitana per raggiungere la “Festa a Vico” .

Con la mia mise chicandspicy [gonna e tacchi ovviamente] arrivo all’ingresso del Bikini dove si apre davanti ai miei occhi una vallata di chefs, tavoli, ombrelloni, giornalisti, bloggers, critici, appassionati, curiosi, fotografi, cantanti, golosi…  sfiorati dalle onde del mare, illuminati dal bagliore delle luci soffuse, osservati dalle stelle ed accarezzati dalla fresca brezza marina…

Ok, mi sono persa nella meravigliosa cornice del Golfo Napoletano, torniamo a noi.

Dopo aver superato l’ardua discesa [cammina e sorridi sempre, anche se prendi una storta] che mi avvicinava alla meta, dopo aver preso il bicchiere in mano ed essermi persa tutte le amiche; un’ondata di profumi, colori, volti, sorrisi mi travolge e parte il mio viaggio nell’odissea…

Panico, da dove inizio, cosa assaggio? Oddio c’è Uliassi [molto chicandspicy anche lui a mio avviso], Cremona, Pagano, Anna Morelli,  ahhhhh tuttiiiii in 50 secondi!!!

Bene, un bicchiere di vino e passa la paura!!!

Piatti semplici che nascondono una ricerca epocale, piatti complessi che racchiudono un semplicità tipicamente italiana, più di 50 opere d’arte a disposizione per soddisfare la curiosità del mio palato…[e di tanti, tanti altri…]

 

La mia prima volta a Vico, è stata una serata speciale dove la cucina, il lavoro e il grande impegno di molti giovani [chi più chi meno] è stato riconosciuto, apprezzato, premiato… ed assaporato, ovviamente.

Ho visto coinvolgimento, orgoglio, umiltà, qualche volta insolenza [quella giusta che ogni tanto ci vuole], collaborazione, felicità, stanchezza, fuoco, passione, amore.

Amore per la nostra terra, amore per la nostra tradizione, per il nostro passato ed il nostro futuro.

Non posso fare a meno di riflettere, ispirata dalle parole della presenatzione dell’evento, su quanto sia difficile in questo momento storico andare avanti nelle proprie passioni, in quello in cui si crede, eppure questa serata è stato un esempio eclatante e meraviglioso, per tutti noi sfiduciati e forse un po’ stanchi.

Ci vuole molto impegno, fatica, intelligenza, furbizia, sudore, perseveranza… ma se l’amore c’è, quello vero, nulla è vano. Tutte le porte chiuse in faccia, tutti gli sforzi, tutte le fatiche vengono ripagate prima o poi… io ci credo, veramente.

Basta fare la seria!!!

Ecco le foto del Party con il Dj Set di Roy Paci e Pau dei Negrita (si sono scatenati veramente tutti!!)

… L’evento si ripete da 8 anni , organizzato in tre serate (5, 6 e 7 giugno quest’anno) dedicato al mondo dell’enogastronomia e dei suoi principali interpreti è organizzato da Gennaro Esposito [La torre del Saracino]. Come ogni anno arrivano chefs da ogni parte d’Italia, emergenti ed affermati,  che si riuniscono in una cornice fantastica [Vico Equense – Golfo di Napoli] per degustare, creare, confrontarsi, proporre, farsi notare e divertirsi. Il ricavato delle serate è stato dato in beneficienza per sostenere Marevivo ed il progetto Ecografo per il reparto T.I.N.  dell’Ospedale Santobono di Napoli.

Info: www.festavico.com

 

 

 

One thought on ““Vico’s Party” …

Comments