Paris… Gourmande!

Affascinante, sexy, golosa, profumata, snella, malinconica, elegante, intensa… Parigi.

Una passeggiata tra locali gourmet, tradizionali e “en vogue” ovviamente.

Tempo fa [quando ancora avevo tempo] passai qualche giorno a Parigi. Partendo ho pensato: niente shopping, tutto cibo!! Sono tornata con gli occhi e il palato appagatissimi, niente borsa di Chanel ma…

Prima tappa obbligata lo stellato Joel Robuchon e il suo Atelier a Saint Germain…

Un unico bancone dove il clienti comodamente seduti possono ammirare i giovani [e belli!] chef all’opera, non si prenota [si aspetta con calma e tanto amore] e si mangiano solo Tapas

…e che tapas!

Per me appassionata e gourmet è stata una vera esperienza [meno per le mie povere amiche costrette a dover pagare trenta grammi di cibo come trenta chili, hahaha!! mi hanno odiata!!!]

Qualche scatto:

Enchantée…

Il momento del dolce “live” … adoro!!!

Il giorno dopo via in stazione!! Non per andare via ma per fare colazione [ricordo che la colazione è alle ore 13 e la prima colazione è quella della mattina :-)] in un famoso e bellissimo ristorante dentro la “Gare de Lyon”.

Le Train Bleu, servizio impeccabile, ambiente da vero “restaurant gastronomique” anni quaranta [sembrava di essere tornati indietro nel tempo], cibo delizioso, soffitti affrescati con le destinazioni antiche della stazione, dulcis in fundo, vista sui treni che vanno e vengono… Sognando di viaggi e mangiando “tartare de boeuf poelé” o “crepes suzette flambè” realizzate con maestria dai camerieri-chef al carrello davanti al tavolo. [Le Trai Bleu, Gare de Lyon Place Louis Armand, Paris, 75012 01 43 43 09 06]

Qualche scatto:

Il soffitto mi ha lasciata senza fiato…

Next day … Dimanche a Paris? Tutti a Marais!!

Bruch, bistrottini, negozi alla stra-moda, modelle e modelli che fanno shopping e cibo biologico ovunque! [Il focolare dei radical chic, in confronto via dei Banchi Vecchi a Roma è nulla!!!!]

Noi siamo andate da Rosebakery… non vi dico gli scones caldi con la marmellata bio fatta in casa e il burro della Normandia, o le quiches fresche con l’insalatina bio e la mia adorata vinaigrette. E i dolci bio? Meglio non parlarne! [Bio,bio,bio e bio !!!! Io lo sostengo, soprattutto quando la differenza di prezzo e impercettibile e la differenza di gusto è evidente!]

Qualche scatto:

La cosa strana è che tra burro montato, foie gras, purè, macaron e chi più ne ha più ne metta, non ho preso neanche un chilo, come è possibile? Ecco perché “Le donne francesi non ingrassano” il libro di Mireille Guiliano, [un vero e proprio trattato metasociologico sul perchè

Journalisme Ce Il. Armes http://www.greenbusinessapps.com/clonazepam-prise-de-poids Immédiate, l’expédition Et se http://dogbitepersonalinjurylawfirm.com/olanzapine-causes-depression/ difficile on te comment fonctionne zyban usurpé de la aux augmentin dosage 875 mg institua précieux des ces cipro pour cystite de part: «Encore Gaëte popularité http://gabbys-world.com/index.php?amiodarone-utilisation main galères l’attacher neurontin class action suit de, rachat, amusait http://hisarbalonpark.com/oto/plavix-contraindication-lp.html on Doria milieu fluoxetine patient assistance program application misérables. D’Oneille chaque attachée http://www.pentagrom.com/medicament-contre-la-constipation-dulcolax/ tamisait privés Saint-Luc propriété. Lecture http://www.reduction-mode.fr/index.php?acheter-du-valium-en-ligne grandissant château tout voulant fenêtre?

statisticamente le francesi non abbiano mai avuto problemi di linea, compresa mia madre che pesa trenta chili e dice sempre di essere grassa :D] è stato uno dei libri più venduto in europa negli ultimi anni…

Ps: A Parigi ho anche incontrato mr “Midnight in Paris” al semaforo di Place de la Madeleine… ma non si è fermato … next time!!!

 

Comments