Marco Ravasi, Brand Director Italia Dom Pérignon … e non solo…

Marco Ravasi è Brand Director Italia Dom Pérignon – Glenmorangie – Ardbeg – Estate & Wines – Hennessy. Ho avuto il piacere di conoscerlo durante un colloquio di lavoro qualche tempo fa, quando ancora non sapevo dove andare [ma sapevo più o meno dove volevo arrivare, e le strade da scegliere erano veramente tante!]. Era un momento particolare della mia vita e quel colloquio, quel confronto con Marco è stato il trampolino di lancio, la chiave per aprire la porta della sicurezza, del valore e dell’autostima che fino a quel momento forse era ancora chiusa. Ho voluto intervistarlo perchè, oltre al ruolo ovviamente importante nell’enologia e nel marketing [i miei due grandi amori!] ed al suo fascino irresistibile [prego notare nella foto presa in prestito da www.luxrevolution.com, rendetevi conto la pressione durante il colloquio!! Va bhè faccio la seria..] credo sia un esempio di professionalità ed umanità da raccontare. Si descrive calmo, rilassato, sicuro, rispettoso del lavoro altrui e delle altre persone sempre disponibile al dialogo e aperto a nuove idee. Posso solo confermare le sue affermazioni [anche perchè se non fosse così non avrebbe mai accettato l’intervista] e condividere con voi i suoi pensieri:

Una professione che fa gola a molti, come ci è arrivato? Un po’ per caso e tanta fortuna: ho avuto la possibilità di mettere un piede in azienda ai tempi dell’università, e ho fatto di tutto per rimanerci! Sicuramente è un ruolo prestigioso ma anche di grande impegno e responsabilità: da un lato è richiesta una estrema flessibilità nel lavoro quotidiono, dall’altra una scrupolosa osservanza di quelle che sono le linee guida del marchio. La dimensione internazionale mediata al day by day italiano aiuta ad ampliare gli orizzonti mantendendo i piedi nella realtà quotidiana del nostro paese.

A cosa non può rinunciare nella sua vita? [A parte lo Champagne ovviamente!] Sicuramente alla possibilità di riuscire a dedicare un po’ di tempo alla vita privata e sociale e un po’ di tempo libero per coltivare le mie passioni [sport motori, lettura, cinema]

Viaggi e food: viaggiare e scoprire, provare, assaggiare, vivere colori sapori ed emozioni di altre culture… chiuda gli occhi, cosa vede?Il sud est asiatico, uno dei viaggi che mi è rimasto nel cuore, sia per la gentilezza delle persone, sia per la la grandissima cultura e la presenza di sapori e colori diversi!

Ispirazioni: persone, parole, momenti che le sono rimasti nel cuore.  Molti sono legati a libri : Secondo me i libri hanno la capacità di riportare alla memoria insieme alla trama, anche il momento della propria vita in cui si è stati colpiti da una parola o da una emozione su carta. Spesso però sono troppo personali …

Una nota, una frase che la rispecchia, un pensiero…Credo che quello che si può definire il mio motto sia che niente è impossibile!

Ricette e risoranti… Per non fare torti a nessuno mi concentro sulle ricette: sicuramente la Carne di Fassone cruda con Tartufo e il Culatello! Sono molto legato a piatti semplici in cui la materia prima fa da padrona.

Q & R

COSA LE SERVE PER ESSERE FELICE? Poco : Amici, famiglia e soddisfazione sul lavoro

SE NON QUI DOVE? In giro per il mondo in moto

DI COSA HA UNA SCORTA? Assolutamente di nulla!

LA PRIMA COSA CHE PENSA APPENA SVEGLIO? Se piove o meno … per andare in ufficio la mattina in moto è fondamentale.

DI COSA E’ PARTICOLARMENTE FIERO? Di dove sono e come ci sono arrivato, dando il massimo sempre e lavorando sodo.

L’OGGETTO PIU’ IMPORTANTE IN CASA? Poco poetico ma direi il frigorifero e una connessione internet…

IL POSTO DOVE LE VENGONO PIU’ IDEE? In macchina o in aereo al ritorno dai viaggi di lavoro.

COSA STA’ LEGGENDO? Chuck Palahniuk la scimmia pensa la scimmia fa.

PAROLE CHE AMA. PAROLE CHE ODIA ? Nessuna in particolare, purtroppo è il tono che fa la differenza.

L’ULTIMA COSA CHE FA PRIMA DI DORMIRE. Leggo notizie su web.

QUANTO CONTA IL SENSO DELLA VITA? Poco anche perchè è imperscrutabile: direi che contano molto i principi e i valori per fare la differenza e essere sempre soddisfatti di se stessi.

COSA C’E’ SEMPRE NEL SUO FRIGO? E me lo chiedi? 😉

COSA NON INDOSSEREBBE MAI Bretelle e borsello da uomo … my god!

COSA NON SMETTERA’ MAI DI MANGIARE. Qualsiasi cosa che mi prepara mia madre: i sapori con cui si è cresciuti sono quelli che non si potranno mai abbandonare!


"Lo champagne è il solo vino che rende una donna
splendida dopo aver bevuto..." MADAME DE POMPADOUR

 

 

Comments