La verrine sucrée

Verrines avec compote d’apricot, mousse de ricotta et crumble.

Per la compote di albicocche far bollire delle albicocche mature con un bicchiere d’acqua e qualche cucchiaio di zucchero di canna per un ora e mezza almeno. Una volta raffreddata passate le albicocche al minipimer fino a quando non diventano una crema [poi dipende dai gusti, c’è chi ama sentire i pezzettini e chi addirittura la passerebbe al passino…io la frullo al volo cercando di montarla un pochino].

Mescolare con la forchetta la ricotta ed un pochino di panna montata.

Spezzare dei biscotti [io di solito uso le Digestive o i Sablè per fingere il crumble, a meno che non abbia il tempo di farlo veramente]

Comporre i bicchierini con la crema di albicocche, un po di crumble, la ricotta montata con la panna [se riuscite ad usare la saccapoche viene un effetto molto carino, tipo meringa…professional :-)] e di nuovo del crumble. Decorare a piacere con un bel colore vivace [ribes, mora, fragolina di bisco, pesca noce] se possibile e una fogliolina di menta.

P.S.: Mi è avanzata della composta di albicocche che il giorno dopo ho golosamente mangiato con il gelato alla vaniglia e le lingue di gatto…per tornare sul classico!!

Fatto!!

Comments